Accesso ai servizi

Luoghi di culto
Luoghi di culto
Nel Comune di Almese l’architettura religiosa trova ampia espressione a partire dalla Parrocchia Natività di Maria Vergine situata in centro al paese e passando per i numerosi edifici di culto dislocati sul territorio.

Tra questi la chiesa di Santa Maria, in un’area sopraelevata, su quello che la gente ha sempre chiamato “il trucco della chiesa”. Fu consacrata il 1° settembre 1793 dal primo vescovo di Susa, Mons. Francesco Giuseppe Ferraris da Genola. Negli anni 1933 -1934, per l’iniziativa e l’impegno del pievano Mons. Spirito Rocci, fu ristrutturata e rinnovata con decorazione barocca, affreschi e finestre artistiche legate a piombo.

La bella parrocchiale di Santo Stefano a Rivera in mattoni rossi, invece, venne edificata intorno al 1685, probabilmente sulle rovine dell’antica chiesa di S. Stefano, a quel tempo diroccata. La chiesa ospita un organo costruito nel 1854, restaurato nel 2007.

Infine la cappella dedicata a San Michele Arcangelo, che si trova nella borgata Morsino della frazione di Rivera, era già esistente nella seconda metà del 1400 Dopo diverse vicissitudini architettoniche nell’ ‘800 ha assunto l’aspetto attuale. Più recentemente la cappella è stata oggetto di un profondo intervento di restauro e durante le fasi di scavo è emerso il muro di fondazione dell’originaria cappella del 1400. Parte di quel muro è ora visibile attraverso il pavimento trasparente di fronte al presbiterio.

Sul territorio sono inoltre presenti undici cappelle, moltissimi piloni, un tempio di culto dei Testimoni di Geova (Via Granaglie, 40) e la Chiesa Cristiana Evangelica “EMMANUEL PAROLA DI VITA” ( Via Musinè, 11, Milanere).