Accesso ai servizi

25/06/2022

Chi ama brucia



Chi ama brucia


Spettacolo teatrale
dalla rassegna Camaleontika
Ore 21.00
con la compagnia Ortika
Parco Robinson


CAMALEONTIKA PORTA TEATRO, DANZA E MUSICA AD ALMESE DA MAGGIO A LUGLIO AL TEATRO MAGNETTO E AL PARCO ROBINSON
Tema della stagione: “INTERFERENZE”


 


dal 28 maggio al 2 luglio 2022 ad ALMESE (TO)


- Parco Robinson, Via Caselette angolo Via Rivera


- Teatro Magnetto, via Avigliana 17


Biglietto unico di euro 12,00 con prenotazione consigliata


 


Informazioni complete in https://linktr.ee/camaleontika
e www.facebook.com/camaleontika.almese


 


 


 


LE INFORMAZIONI IN BREVE


Giunge alla ottava edizione la rassegna teatrale di Almese organizzata da M.O.V. e FABULA RASA con direzione artistica a cura di Beppe Gromi.


Sei appuntamenti tra il 28 maggio e il 2 luglio, di cui il primo al Teatro Magnetto e gli altri cinque all’aperto al Parco Robinson,  con in nuovo spettacolo della compagnia Fabula Rasa intitolato “Interferenze” e prodotto nell’ambito del progetto Teatro Senza Confini che promuove il valore artistico e umano delle diversità, la danza de “Il corpo sussurando” del Balletto Teatro Torino, lo spettacolo “(XXn) Sfumature di donne di scienza” di e con Sara D’Amario, la clownerie musicale della storica compagnia Microband con la nuova creazione “Classica for Dummies”, lo spettacolo “Chi ama brucia” della compagnia Ortika e il teatro comico civile di Rita Pelusio con lo spettacolo “EVA, diario di una costola”.


 



CAMALEONTIKA è la rassegna teatrale organizzata dall’associazione M.O.V. – Moderne Officine Valsusa e dalla compagnia Fabula Rasa ad Almese(TO), comune della bassa Valle di Susa, grazie al sostegno del Comune di Almese, della Fondazione Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale Multidisciplinare, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Piemonte. La direzione artistica è a cura di Beppe Gromi, in collaborazione con Katia Bolognesi, Francesca Zitti e Valeria Fioranti.


 


Questa ottava edizione ha come tema “Interferenze” e si svolge nuovamente tra primavera ed estate con sei appuntamenti in programma tra il 28 maggio e il 2 luglio, di cui il primo al Teatro Magnetto e gli altri cinque all’aperto al Parco Robinson.


Teatro, danza e musica in un cartellone che prosegue il cammino intrapreso otto anni fa, in maniera camaleontica tra divertimento, bellezza, emozioni, riflessioni e impegno civile.


Il biglietto di ingresso è di euro 12,00 con prenotazione consigliata al numero 3348785494 o all’indirizzo rassegnacamaleontika@gmail.com


Il direttore artistico Beppe Gromi presenta così il nuovo cartellone:


«Il teatro è una cellula che sa trasformarsi, adeguandosi alle avversità e ai mutamenti.


Dalle crisi cicliche all’esilio forzato della pandemia e ora, sulla scia di quanto sta accadendo, siamo chiamati ad aprire le riserve di ossigeno creativo per affrontare le interferenze della vita. Interferenze è il tema che approda nell’ottavo mondo di Camaleontika e apre la nuova edizione con l’unico appuntamento previsto al teatro Magnetto, il nuovo spettacolo di Fabula Rasa che suggella trent’anni di teatro, soprattutto senza confini. A giugno ci sposteremo all’aperto, sotto le stelle, come nella scorsa stagione, al Parco Robinson (Rivera di Almese). Sei appuntamenti in modalità Camaleontika: prosa, danza, musica e comicità, come sempre spaziando tra diversi stili e linguaggi. Ogni appuntamento sarà l’occasione per ricucire gli strappi e le lontananze di questi ultimi due anni. Sartoria omeopatica che rinnova il nostro sguardo sul mondo. Allora non perdete le sei proposte che ospitiamo in cartellone, perché vogliamo condividere. Tutto questo è possibile grazie al sostegno del Comune di Almese, di Piemonte dal vivo e del nostro pubblico. Ma l’applauso più lungo va a tutto lo staff che sostiene questo colorato progetto.»


Sabato 25 giugno alle ore 21:30 sarà la volta di “Chi ama brucia” della Compagnia Ortika, spettacolo scritto da Chiara Zingariello, con in scena Alice Conti che ne ha curato anche la regia.


Uno spettacolo sui “campi di accoglienza” per migranti stranieri, tratto da interviste originali a lavoratori ed ex-reclusi del C.I.E. di Torino (Centro di Identificazione ed Espulsione per stranieri) realizzate per una ricerca antropologica di Alice Conti, con risultati pubblicati nella sua tesi di laurea specialistica.


Un monologo-intervista a diversi personaggi che Alice ha realmente incontrato e intervistato. Come la crocerossina in uniforme d'accoglienza che guida il pubblico dentro il suo campo da gioco, danza paternalista i turni, canta chiusa in ufficio, dalla radio le voci dei prigionieri. Un viaggio dentro il campo, le sue regole e il suo linguaggio orwelliano, dentro uno sguardo ravvicinato e miope sull'altro.


 







Documenti allegati: