Accesso ai servizi

28/05/2022

Interferenze



Interferenze


Spettacolo teatrale
dalla rassegna Camaleontika
Ore 21.00
con Anrew Detroit
Teatro Magnetto

CAMALEONTIKA PORTA TEATRO, DANZA E MUSICA AD ALMESE DA MAGGIO A LUGLIO AL TEATRO MAGNETTO E AL PARCO ROBINSON Tema della stagione: “INTERFERENZE”
dal 28 maggio al 2 luglio 2022ad ALMESE (TO)

- Parco Robinson, Via Caselette angolo Via Rivera
- Teatro Magnetto, via Avigliana 17 Biglietto unico di euro 12,00 con prenotazione consigliata al numero 3348785494 o all’indirizzo rassegnacamaleontika@gmail.com


Informazioni complete in www.facebook.com/camaleontika.almese

Giunge alla ottava edizione la rassegna teatrale di Almese organizzata da M.O.V. e FABULA RASA con direzione artistica a cura di Beppe Gromi.

Sei appuntamenti tra il 28 maggio e il 2 luglio, di cui il primo al Teatro Magnetto e gli altri cinque all’aperto al Parco Robinson, con la nuova produzione della compagnia Fabula Rasa intitolata “Interferenze” nell’ambito del progetto Teatro Senza Confini che promuove il valore artistico e umano delle diversità, la danza de “Il corpo sussurando” del Balletto Teatro Torino, lo spettacolo “(XXn) Sfumature di donne di scienza” di e con Sara D’Amario, la clownerie musicale della storica compagnia Microband con la nuova creazione “Classica fors Dummies”, lo spettacolo “Chi ama brucia” della compagnia Ortika e il teatro comico civile di Rita Pelusio con lo spettacolo “EVA, diario di una costola”. CAMALEONTIKA è la rassegna teatrale organizzata dall’associazione M.O.V. – Moderne Officine Valsusa e dalla compagnia Fabula Rasa ad Almese(TO), comune della bassa Valle di Susa, grazie al sostegno del Comune di Almese, della Fondazione Piemonte dal Vivo – Circuito Regionale Multidisciplinare, del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Regione Piemonte.

La direzione artistica è a cura di Beppe Gromi, in collaborazione con Katia Bolognesi, Francesca Zitti e Valeria Fioranti.
Questa ottava edizione si svolge nuovamente tra primavera ed estate con sei appuntamenti in programma tra il 28 maggio e il 2 luglio, di cui il primo al Teatro Magnetto e gli altri cinque all’aperto al Parco Robinson. Teatro, danza e musica in un cartellone che prosegue il cammino intrapreso otto anni fa, in maniera camaleontica tra divertimento, bellezza, emozioni, riflessioni e impegno civile.
Il 28 maggio alle ore 21:00 al Teatro Magnetto si inizia con il debutto assoluto di “Interferenze”, spettacolo della compagnia Fabula Rasa/Teatro Senza Confini creato nel contesto di “Teatro senza Confini”, progetto teatrale che promuove il valore artistico e umano delle diversità avviato nel 1999 in Valle di Susa con laboratori teatrali per persone disabili diretti da Beppe Gromi e notevolmente cresciuto negli anni, con una serie di laboratori e con sviluppi che, mantenendo il teatro come fulcro, hanno portato a inserimenti lavorativi, alla costituzione della compagnia teatrale integrata e a scambi con altre realtà italiane.
Ideato e diretto da Beppe Gromi, “Interferenze” è stato scritto dallo stesso regista con la collaborazione di Andrew Detroit, il grande protagonista dello spettacolo che divide la scena con il musicista Giovanni Tropini.

Questa di seguito la sinossi dello spettacolo:
“Mi chiamo Andrew e sono portatore sano di mente non convenzionale. Da molto tempo convivo con un disturbo che, per molte ragioni, mi costringe ai margini del protocollo. In qualità di invalido appartengo alla moltitudine di creature del girone dei quasi invisibili, a volte facili prede o bersagli di bulli e branchi sbandati. Nonostante tutto e per fortuna, anch’io nutro alcune passioni e cerco di difenderle, dall’ecatombe del quotidiano. Sono il dj di una radio portatile indipendente, dove conduco una trasmissione che ha lo stesso titolo dello spettacolo ma trattasi di fortuita coincidenza. Amo il cinema, la letteratura e soprattutto il teatro che mi regala una rivincita, ospitando la mia vera passione sul palcoscenico. La musica, le parole e i piccoli silenzi, sono dimensioni che da sempre mi aiutano a stare a galla, tra le onde morbide dell’etere e quelle furibonde della vita. Mi chiamo Andrew e la mia storia avrà il segno di altre storie, sarà un coro insaziabile di sogni, senza pretese, solo un’interferenza tra le tante, perché quando un miraggio diventa un paesaggio abitabile, allora, tutto cambia. Cambia il modo in cui ti guardano le persone anzi, certe persone. Cambia, in parte, il mio sguardo sul presente che si innesta su altri vissuti e tutto fibrilla, nell’incontro tra Musica e Poesia ma solo sulle frequenze di Radio Remota".

Tra il 4 giugno e il 2 luglio la rassegna proporrà bellezza estetica e divertimento con la danza della compagnia Balletto Teatro Torino, che nello spettacolo “Il corpo sussurando” metterà in scena alcune delle sue più interessanti produzioni, e con la esilarante clownerie musicale della storica compagnia Microband, che nella nuova creazione “Classica fors Dummies” rende frizzante, divertente e quasi “eversiva” la musica classica.
La riflessione su importanti temi sociali verrà proposta invece con “Chi ama brucia” della compagnia Ortika, spettacolo-denuncia tragicamente ironico sui controversi centri di identificazione ed espulsione per stranieri, con e due appuntamenti sulle problematiche e sul coraggio di donne di ieri e di oggi, con il teatro di prosa di “(XXn) sfumature di donne di scienza” della eccezionale Sara D’Amario e il teatro comico civile di Rita Pelusio nel suo “EVA, diario di una costola”.

Documenti allegati: