Regione Piemonte - Città Metropolitana di Torino
Domenica 11 ottobre, grandissima partecipazione di pubblico alla seconda visita teatrale guidata alla riscoperta delle storie e del paesaggio della città di Almese, organizzata dall’Associazione culturale Cumalè in collaborazione con Teatro Società e il patrocinio del Comune di Almese.
Partiti dal Ricetto per l’Arte di Borgata San Mauro in compagnia dei personaggi de I Promessi Sposi che, fuggiti dal romanzo di Alessandro Manzoni, si sono ritrovati nella Almese del 2020, i partecipanti, provenienti da tutto il Piemonte, hanno percorso a piedi le vie del paese. Tante le tappe lungo il percorso: alcune legate ai personaggi di spicco che nel tempo hanno dato lustro alla città, come Scipione Riva Rocci, l’inventore dello sfigmomanometro a cui è dedicato anche un museo, la Beata Anna Michelotti a cui è dedicata la Cappella presente sulla piazza principale del paese, e Leonardo Chiariglione, il “padre” dell’mp3. Durante il tragitto si sono affrontati anche alcuni temi fondamentali per la narrazione della storia – come il ruolo della donna e delle Società di Mutuo Soccorso – mentre sulla via del ritorno, costeggiando il fiume Messa, non sono mancate alcune parti descrittive del paesaggio, in cui si sono raccontate le peculiarità del territorio legate alle pregiate produzioni locali quali il vino Baratuciat e l’olio extravergine di oliva.
Terminata la visita teatrale, il gruppo di visitatori è rientrato al Ricetto per l’Arte, dove ha potuto visitare la mostra fotografica “Il Cammino del Cielo. Le Vie Francigene del Piemonte” che, visto il grande successo di pubblico dalla sua inaugurazione ad oggi, è stata prorogata fino al 31 ottobre 2020.
Tanto l’entusiasmo dei visitatori nello scoprire il borgo e il suo Ricetto, ma anche per l’ottimo restauro conservativo e la magia che il luogo riesce a trasmettere.
Foto a cura del Gruppo fotografico “Amici ’91”

Comune di Almese