Regione Piemonte - Città Metropolitana di Torino

Almese dà il benvenuto all’estate con concerti e performance gratuite su tutto il territorio!

Anche Almese aderisce alla XXV^ edizione italiana della Festa della Musica, promossa da Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MIBAC), Società Italiana degli Autori ed Editori (SIAE), Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica (AIPFM) e dalla rappresentanza italiana della Commissione europea, con il contributo dell’Associazione Fonografici Italiani (AIPFM) e della Regione Piemonte.

Venerdì 21, sabato 22 e domenica 23 giugno 2019 saranno moltissimi i concerti e le performance da non perdere. Sparsi su tutto il territorio comunale, musicisti, appassionati, pubblico e persone di tutte le età potranno incontrarsi per condividere il vero spirito della manifestazione: festeggiare la musica in ogni dove, attraverso un caleidoscopio di generi musicali!

La Festa della Musica nasce nel 1976 dall’idea dell’americano Joel Cohen – dj della radio francese “France Musique” – di festeggiare il solstizio d’estate, il 21 giugno, con una grande notte di musica per le vie della città. Il 21 giugno del 1982, per iniziativa del Ministero della Cultura francese, musicisti dilettanti e professionisti invasero le strade, i cortili, le piazze, i giardini, le stazioni e i musei di tutta la Francia, facendo diventare la Festa della Musica un vero fenomeno sociale.
Dal 1985, Anno Europeo della Musica, la manifestazione si svolge in tutta Europa e nel mondo trasmettendo quel messaggio di cultura, partecipazione, integrazione, armonia e universalità che solo la musica riesce a dare.

“La festa della musica si celebra nel giorno del solstizio d’estate, il giorno in cui c’è più luce, per creare amicizia tra i popoli. Uno stimolo per Almese e tutto il territorio per il recupero della tradizione musicale e canora di tutta la Valle”, ha dichiarato Virna Suppo, la presidente dell’Associazione Culturale Cumalè di Almese che gestisce il Ricetto per l’Arte e che ha collaborato all’organizzazione della manifestazione sul territorio. “Musica e canti della tradizione ma non solo, con l’obiettivo futuro di realizzare un festival internazionale di danze e canti popolari, sull’esempio dell’International Folk Dance, evento di grande successo già realizzato in passato a Rivoli” ha concluso il direttore artistico del Ricetto, Giuseppe Misuraca.

Durante i tre giorni della Festa della Musica, al Ricetto per l’Arte di Almese, sarà inoltre possibile visitare gratuitamente la Torre medievale e le mostre “Natura Velata” degli artisti valsusini Ivo Bonino, Gabriel Girardi e Leonardo Girardi, “Tra la terra e il cielo” di Antonio Carena, “Ghiacciai” di Claudio Giacone e “Il convitato di ferro” di Dario Lanzardo (Info: cumale.ass@gmail.com; 328 9161589).

Una festa sentita, quindi, e fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale e dal Sindaco Ombretta Bertolo, la quale ha dichiarato: “Una festa per far conoscere, unire e consolidare l’armonia tra le associazioni, che sono un bene prezioso per tutto il territorio.”

Programma eventi
Locandina

Comune di Almese