Regione Piemonte - Città Metropolitana di Torino

Nel giorno dell’Anniversario della Liberazione italiana, giovedì 25 aprile, l’Amministrazione Comunale ha organizzato alcuni momenti dedicati al ricordo e alla riflessione, rivolti a tutta la comunità.

Dopo la Santa Messa delle ore 11.00 nella Chiesa di Rivera, alla presenza di tutte le associazioni del territorio, ha avuto luogo la Cerimonia in memoria dei partigiani che persero la vita nella lotta di Liberazione, alla quale sono intervenuti il Sindaco Bertolo e gli esponenti dell’ANPI Valmessa, Matilde Bove e Bradley Jordan Webb. Durante l’orazione del Sindaco, sono stati toccati temi molto attuali e importanti, portando il pubblico a riflettere sulla situazione politica che l’Italia sta vivendo e ricordando cosa è stata la Resistenza, cosa è stato veramente il Fascismo e cosa può significare il 25 aprile ancora oggi. Attraverso la lettura di alcuni estratti di Primo Levi, prigioniero nel campo di concentramento di Birkenau tra il ‘44 e il ‘45, e di Salomon, uno dei sopravvissuti ai lager libici, Matilde Bove dell’ANPI ha voluto invece ricordare cosa significa essere privati della propria libertà, domandando retoricamente al pubblico se, alla luce degli eventi odierni, possiamo affermare di averla davvero conquistata. Nel corso della funzione, è stato letto anche il discorso di Gabriele Iorianni, uno dei ragazzi di Almese che, quest’anno, ha raggiunto la Polonia con il Treno della Memoria per visitare i campi di concentramento di Auschwitz e Birkenau, in compagnia del Sindaco e una delegazione di amministratori.  Citando due delle frasi più famose di Primo Levi, Gabriele ha esternato l’importanza di trasmettere l’esperienza da lui vissuta a quei giovani che, come lui, cercano costantemente di acculturarsi vivendo gli eventi in prima persona, per essere considerati una risorsa e non un pericolo.

Infine, dopo la benedizione impartita da Don Alfonso Vindrola di fronte al monumento ai caduti, sono state deposte le corone presso i monumenti di Almese e Milanere e la lapide commemorativa collocata in zona Sabionera, sulla Strada Provinciale del Colle del Lys. La Cerimonia, accompagnata dalle musiche della Filarmonica di Rivera, si è conclusa con il tradizionale pranzo sociale che anche quest’anno ha avuto luogo presso il Centro Sociale di Milanere.

Comunicato stampa in versione pdf

Visualizza le foto delle celebrazioni del 25 aprile ad Almese.

Comune di Almese