Regione Piemonte - Città Metropolitana di Torino

Un fine settimana importante per il Teatro Magnetto di Almese. Sono state moltissime le persone che sono giunte nella nostra cittadina per presenziare al terzo e al quarto appuntamento della stagione Camaleontika.

Sabato 24 novembre, una sala gremita di persone ha accolto il grande Giobbe Covatta, facendo registrare un bel sold-out agli organizzatori della nuova edizione della rassegna teatrale.

Con la presentazione della sua personale versione della Divina Commedia, totalmente dedicata ai diritti dei minori, l’artista napoletano ha trattato temi seri, quasi al limite del drammatico, ma in chiave spassosa e divertente, come spesso accade negli spettacoli del comico che noi tutti conosciamo. Nel suo spettacolo “La Divina Commediola”, Covatta racconta di aver trovato in una discarica il manoscritto di una versione “apocrifa” della Commedia scritta da un certo Ciro Alighieri: un’opera incompleta che riporta solamente l’Inferno con affinità, ma anche lampanti differenze, con l’opera dantesca, tra cui il fatto di averlo immaginato come luogo di eterna detenzione non per i peccatori ma per le loro vittime! E non poteva trovare diversa soluzione in quanto le vittime sono i bambini, ovvero i più deboli, coloro che non hanno ancora cognizione dei loro diritti e non hanno possibilità di difendersi. Così mentre resterà impunito chi ha colpito con le sue azioni dei piccoli innocenti del terzo mondo, il Virgilio lo accompagnerà per bolge popolate da bambini depauperati per sempre di un loro diritto, di qualcosa che nessuno potrà mai restituirgli.

Con la messa in scena di questo spettacolo nei principali teatri italiani, Covatta vuole diffondere, soprattutto tra le nuove generazioni, una cultura del rispetto, pace ed eguaglianza, oggigiorno temi sempre più attuali e importanti, da non sottovalutare.

Una volta terminata la sua performance al Magnetto, il mitico Giobbe ha soggiornato presso il B&B Fiori e Frutti di Almese (via Ruffini 2), che è stato il nostro biglietto da visita vincente che ci ha permesso di offrire ospitalità di grande qualità anche ad ospiti del calibro di Covatta.

Il weekend almesino è poi proseguito con una serata di festa, danza e ottime vibrazioni a cura del gruppo musicale Kora Beat, che si è esibito domenica 25 novembre sul palco del Magnetto, presentando il suo nuovo album “Yakar”. La band, nata a Torino da un’idea di Cheikh Fall, musicista senegalese di Dakar, è uno tra i più interessanti progetti del panorama world/jazz in Italia. Attraverso l’uso sapiente della kora, strumento musicale della famiglia delle arpe, suonato soprattutto nella musica tradizionale dell’Africa occidentale, i Kora Beat hanno esplorato le sue potenzialità nell’incontro con generi diversi come il jazz, il funk, e i ritmi africani moderni come lo mbalax ed il coupé decalé per una miscela di suoni del tutto innovativa, caratterizzata dal dialogo tra kora e sax.

Con questo spettacolo, gli artisti hanno trattato i temi sociali della convivenza e del dialogo interculturale, offrendo al pubblico una serata allegra e coinvolgente, fatta di suoni ricercati e ritmi travolgenti.

Ma non è tutto. Data la concomitanza con il periodo del Black Friday, Camaleontika ha voluto lanciare una speciale promozione a coloro che avrebbero partecipato ad entrambi gli eventi: un ingresso a 1 euro a scelta tra i prossimi appuntamenti della rassegna!

Gli spettacoli previsti da Camaleontika, al Teatro Magnetto, proseguiranno fino a maggio 2019.

Per conoscere la programmazione completa della rassegna teatrale:

www.comune.almese.to.it | www.teatromagnetto.it

Comune di Almese