Segnalazione certificata di agibilità

Scheda:

È il documento che certifica la possibilità di utlizzare/abitare, immobili di nuova costruzione o ristrutturati.

Chi può richiederlo
Il proprietario o il titolare del permesso di costruire.

Quando richiederlo
La domanda deve essere presentata 15 giorni dopo la dichiarazione di fine lavori (vedi art. 24 comma 2 del DPR 06-06-2001 n. 380), poiché non può essere abitato un edificio privo di certificato di agibilità.

Documenti da presentare
Alla domanda di abitabilità debbono essere obbligatoriamente allegati, a pena di improcedibilità della domanda stessa, i seguenti documenti:
Certificato di collaudo statico per le opere in cemento armato o a struttura metallica
- Iscrizione dell’immobile al catasto.
- Dichiarazione del direttore dei lavori che deve certificare sotto la propria responsabilità, il raggiungimento del duplice requisito fondamentale dell’agibilità: la conformità delle opere eseguite rispetto al progetto approvato e il requisito igienico-sanitario.
- La domanda dovrà essere integrata con la documentazione prevista dalle varie leggi speciali, di notevole interesse sociale, collegate all’aagibilità (ad es. certificati di conformità e/o progetti degli impianti L46/90, relazione tecnica sul risparmio energetico di cui all’art. 28 della L.10/91, per zone dichiarate sismiche L.64/74, L. 818/84 prevenzione incendi). Riveste particolare importanza la L.13/89 ed il relativo regolamento di attuazione, DM 236/89 in materia di superamento delle barriere architettoniche.

Tempi di svolgimento pratica
30 giorni dalla presentazione della domanda completa di tutti gli allegati, trascorsi i quali l’agibilità si intende attestata (vedi art. 25 comma 4 del DPR 06-06-2001 n. 380)

 

Link al MUDE per accedere al servizio:

http://www.mude.piemonte.it/site/accesso-al-servizio

Ufficio di competenza:Servizio urbanistica ed edilizia