IMU, termini e modalità di versamento

Modalità di pagamento

 

Ai sensi del D.L. 21.05.2013, n.54, il versamento dell’acconto dell’IMU per il 2013, nelle more di una complessiva riforma dell’imposizione fiscale sul patrimonio immobiliare, è stato sospeso fino al 16/09/2013 per le sole e seguenti categorie :

  • Abitazione principale (con esclusione dei fabbricati di categoria A/1 A/8 A/9) e relative pertinenze (una per tipologia C/6 C/2 C/7);
  • Unità abitative appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà’ indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari nonché alloggi regolarmente assegnati dagli Istituti IACP o da altri enti di edilizia residenziale pubblica, comunque denominati;
  • Terreni agricoli (questi comunque esenti per i terreni ricadenti nel Comune di Almese) e fabbricati rurali di cui all’articolo 13, commi 4-5 e 8 del D.L. 6 dicembre 2011 nr.201, convertito, con modificazioni, dalla Legge 22 dicembre 2011, n. 214 e s.m.i.

NB: La sospensione del pagamento della prima rata in acconto riguarda anche le pertinenze relative ed assoggettate dell’abitazione principale limitatamente ad una sola per categoria catastale. Pertanto nel caso di due pertinenze con medesima categoria catastale, per una delle due occorrerà’ procedere al pagamento dell’acconto Imu 2013 entro il 17 giugno 2013.

Il codice catastale del Comune di Almese è A218.

Codici tributo per il pagamento Imu tramite F24:

  • 3912 IMU abitazione principale e relative pertinenze
  • 3918 IMU altri fabbricati
  • 3916 IMU aree fabbricabili
  • 3930 IMU per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D (incremento Comune)
  • 3925 IMU per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D (quota Stato)

 

Versamenti e  ripartizioni

IMU sulle abitazioni principali e relative pertinenze
L’imposta, calcolata sull’aliquota deliberata dal Comune, andrà totalmente al Comune. Si ricorda che è stato sospeso per il 2013 il pagamento dell’acconto di giugno 2013 (sino al 16.09.2013) sulle abitazioni principali e relative pertinenze (escluse le categoria A1- A8- A9)

IMU su Aree Fabbricabili e altri fabbricati
L’imposta, calcolata sull’aliquota deliberata dal Comune, andrà totalmente al Comune.

IMU su fabbricati strumentali rurali
L’imposta sui fabbricati rurali strumentali di categoria D10 sarà calcolata sull’aliquota dello 0,20% e andrà totalmente allo Stato. L’imposta sui fabbricati rurali strumentali diversi dalla categoria D10 andrà versata sulla base dell’aliquota deliberata dal Comune e andrà totalmente al Comune. Si ricorda che è’ stato sospeso per il 2013 il pagamento dell’acconto di giugno 2013 (sino al 16.09.2013) il pagamento dell’acconto Imu sui fabbricati rurali strumentali.

Precisazione per il versamento Imu di giugno 2013 per gli immobili in categoria “D”  –  esclusi i rurali (categoria D 10)

Entro il 17 giugno 2013 va versato l’acconto del pagamento dell’IMU sui fabbricati di categoria D, ad eccezione di quelli rurali strumentali di categoria D10.

L’importo va suddiviso in due parti di cui una va versata allo Stato, per l’importo derivante dall’applicazione dell’aliquota base dello 0,76% mentre la maggiorazione di aliquota dello 0,14% va versata tutta a favore del Comune.

I codici tributo da utilizzare per il versamento con modello F24 nel caso specifico dei fabbricati in categoria “D” ,come suddetto, delle due quote sono i seguenti:

  • Codice 3925 denominato IMU Immobili gruppo catastale D – Stato
  • Codice 3930 denominato IMU Immobili gruppo catastale D – incremento Comune

 

Scadenze di pagamento

17 giugno – 1ª rata in acconto

16 dicembre – 2ª rata in saldo

N.b: nel 2013 non è più previsto il pagamento in tre rate.

 

A quale ufficio rivolgersi

Servizio Tributi

 

Documenti

Regolamento Imu

Regolamento Imu delibera

Imu, decreto legge sull’aggiornamento dei coefficienti catastali fabbricati categoria D

Imu, chiarimenti dell’Agenzia delle entrate sui codici tributo

 

 

 

 

I commenti sono chiusi.