Regione Piemonte - Città Metropolitana di Torino

IMU, aliquote e detrazioni

Le aliquote dell’IMU  da utilizzare in sede di  acconto per l’anno 2013 sono le medesime aliquote deliberate dal nostro Comune per l’anno 2012, così come pubblicate sul sito internet del Ministero delle Finanze all’indirizzo web www.mef.gov.it

 

Aliquote

Abitazione principale e relative pertinenze
(Versamento sospeso per l’acconto 2013)
5 per mille

Altri fabbricati
9 per mille

Aliquota immobili non produttivi di reddito fondiario
9 per mille

Aree fabbricabili
9  per mille

Fabbricati rurali ad uso strumentale dell’attività agricola e terreni agricoli
Esenti: Almese classificato Comune montano

 

Detrazioni

L’Imu sull’abitazione principale, prevede una detrazione di 200 euro, che per gli anni 2012 e 2013 è maggiorata di 50 euro per ciascun figlio di età non superiore a ventisei (26) anni compiuti, purché dimorante abitualmente e residente anagraficamente nell’unità immobiliare adibita ad abitazione principale, fino ad una somma complessivamente pari a 400 euro.

In caso di comproprietà di una abitazione principale di due coniugi appartenenti ad un unico nucleo familiare, la detrazione va ripartita tra entrambi i coniugi.

Nel caso di compimento del 26° anno in corso d’anno o di nascita in corso d’anno, la detrazione va rapportata al numero di mesi tenendo presente che:
in caso di nascita avvenuta sino al 15 del mese, la detrazione va riconosciuta per intero per quel mese, nel caso di nascita avvenuta dopo il 15 del mese, per quel mese la detrazione non va riconosciuta;
nel caso di compimento del 26° anno, invece, se il compleanno è nei primi 15 giorni, la detrazione non spetta per tutto il mese, nel caso il compleanno cada dopo il giorno 15, la detrazione spetta per intero per tutto il mese.

Casi particolari

  • Coniugi separati

il pagamento dell’IMU spetta al 100% al coniuge che risulta assegnatario della casa coniugale anche nel caso in cui non sia proprietario. Il regime è quello previsto per le abitazioni principali per quanto attiene aliquote e detrazioni.

  • Coniugi superstiti nella casa coniugale

in caso di coniuge superstite che vive nella casa coniugale, l’IMU è di competenza al 100% a detto coniuge, in regime di abitazione principale, anche se la percentuale di possesso non sia del 100% ma sia in parte di proprietà dei figli.

  • Fabbricati rurali e rurali strumentali

Sono soggetti passivi all’IMU anche i fabbricati rurali, tutt’ora iscritti al catasto terreni, le abitazioni dei coltivatori e i fabbricati rurali ad uso strumentale. Le case di abitazione dei coltivatori e imprenditori agricoli dovranno pagare l’IMU prevista per le abitazioni principali. Gli immobili rurali strumentali pagheranno l’IMU con il regime agevolato (0,20% aliquota base);

Casi particolari che possono beneficiare delle agevolazioni riservate alle abitazioni principali  (Art. 3 Regolamento Comunale)

  • Anziani in casa di cura o disabili in strutture sanitarie

Sono considerate abitazioni principali gli immobili posseduti a titolo di proprietà o usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in strutture di ricovero o sanitarie a seguito di ricovero permanente, a condizione che il cespite non sia locato.

  • Italiani residenti all’estero e iscritti all’Aire

Sono considerati abitazioni principali gli immobili posseduti a titolo di proprietà o usufrutto da cittadini italiani non residenti in Italia, a condizione che il cespite non sia locato.

 

A quale ufficio rivolgersi

Servizio Tributi

 

Documenti

Regolamento Imu

Regolamento Imu delibera

Esenzione fabbricati rurali a uso strumentale e terreni agricoli

 

 

 

Comune di Almese