Regione Piemonte - Città Metropolitana di Torino

Nella mattinata di venerdì 8 dicembre, giorno dell’Immacolata concezione, ha avuto luogo la cerimonia di intitolazione della piazza antistante alla chiesa parrocchiale di Almese. La piazza, d’ora in avanti, porterà il nome del pievano don Ettore Ghiano, scomparso il 13 luglio 2014. Innamorato di Almese – che considerava un locus amoenus in cui spendere la sua vocazione – don Ghiano è stato un cittadino esemplare che ha lavorato sempre per la comunità, per rafforzare e far crescere quei legami tra le persone che rendono un paese un luogo dove il rispetto e il sostegno reciproco sono alla base del vivere civile.

Dopo la S.S. messa delle 11:00 don Silvio Bertolo ha ricordato la figura di don Ettore Ghiano ai presenti, sottolineando quanto sia stata importante la sua opera pastorale, ma anche umana, per la comunità almesina, portando dunque alla scelta di intitolargli la piazza.

All’intervento religioso ha fatto seguito un intervento istituzionale della sindaca di Almese Ombretta Bertolo, la quale ha ricordato don Ghiano come uomo, un innovatore negli anni della gioventù, coraggioso per le opere che ha intrapreso per costruire una nuova chiesa per la comunità dei parrocchiani, una casa di riposo e un oratorio che, ancora oggi, sono un rifugio per tante famiglie: “Come comune abbiamo accolto da subito con entusiasmo l’idea di intitolare la piazza al pievano don Ettore Ghiano, a imperitura memoria di tutto quello che ha fatto in tanti anni per la comunità almesina. Abbiamo presentato il progetto alla prefettura che, dopo un’attenta analisi, ha rilasciato il suo decreto di autorizzazione. Ringraziamo i fedeli, la banda e le associazioni, le autorità e tutti coloro che hanno preso parte alla cerimonia e che, dunque, hanno scelto di onorare la memoria di don Ghiano.”

Comune di Almese