FIERA AGRICOLA 2017: Il 22 ottobre esposizioni zootecniche, dell’artigianato e dei prodotti locali

Torna con la quarta edizione la Fiera Agricola Zootecnica dell’artigianato e dei prodotti del territorio che, domenica 22 ottobre, animerà la frazione Milanere di Almese con occasioni di intrattenimento, esposizioni, degustazioni e divertimenti per grandi e piccini.

PROGRAMMA

Alle ore 8.30, transumanza dei capi di bestiame verso Milanere con passaggio dalla Piazza di Almese

Dalle ore 9.00, Rassegna zootecnica razza bovina “barà-pustertaler” – Esposizione animali e inizio del mercato del bestiame da vita – Spazio animali da cortile – Mercato dei prodotti del territorio e delll’artigianato – “Pittori in fiera”: artisti all’opera per le vie della fiera – Dimostrazione degli intagliatori del legno – La filiera della lana: dimostrazioni di filatura e tessitura – Laboratorio del miele: dimostrazione pratica di smielatura – Passeggiate in calesse e sui pony – Gara al peso del maialino e della toma

Dalle ore 10.00, Concerto delle bande musicali di Almese e Rivera

Dalle ore 12.00, Apertura area pranzo libera per la degustazione dei prodotti del territorio

Dalle ore 14.00, Intrattenimenti e giochi per bambini a cura dell’associazione Talita Kum – Musiche tradizionali itineranti con i “Sunadur d’la piola”

Ore 15.00, Centro Sociale: Convegno “Nuove opportunità per la castanicoltura piemontese” – Intervengono: Gabriele L. Beccaro, M. Gabriella Mellano – DISAFA Università di Torino – Centro Regionale Castanicoltura; Igor Boni, Andrea Ebone – IPL A – Istituto per le Piante da Legno e lʻAmbiente – Centro Regionale Castanicoltura

Ore 16.30, Premiazione dei capi di bestiame

Ore 20.30, Cena a base dei prodotti del territorio presso il Ristorante La Cope, Piazza Comba 16, Rivera

“La Fiera Agricola, giunta alla IV edizione, vuole essere la vetrina di un territorio – in senso più esteso e riconducibile ai confini geografici della nostra regione – che rivela una mirata visione del mondo agricolo e, di conseguenza,  anche del mondo del lavoro – commenta l’Assesssore alle Attività produttive, Marco Alliano -.
I produttori agricoli, i coltivatori, gli allevatori e gli artigiani che partecipano, sono lo specchio di un modo di vedere lo sviluppo economico futuro: piccole realtà spesso a conduzione familiare, produzioni limitate e stagionali, filiera corta; in particolare moltissimi casi di giovani che si affacciano sul mondo del lavoro con la voglia di ‘sporcarsi le mani’, faticare, ma riappropriarsi dell’antico rapporto con la natura che, negli ultimi decenni, è stato stravolto ed ha assunto degli innaturali connotati industriali; basti pensare allo sfruttamento del suolo ed al suo impoverimento in termini di biodiversità, alla forzatura ed alla perdita del benessere animale dei grandi allevamenti, all’artigianato di basso livello ottenuto dallo sfruttamento delle persone più deboli. Dopo le colture, gli allevamenti intensivi e i lunghi  spostamenti di merci della nascente agroindustria  del dopoguerra ecco ritornare, lentamente, tra molte difficoltà ma piena di energie della gioventù, un’agricoltura a misura d’uomo che torna a rispettare  i naturali equilibri tra uomo e ambiente.”

fiera agricola 2017