Documento Unico di Programmazione: uno sguardo all’Almese di domani

È stato approvato martedì 28 marzo, nella seduta del Consiglio Comunale, il DUP, il Documento Unico di Programmazione, redatto dall’Amministrazione comunale di Almese, deliberato a luglio 2016 e oggi rivisto con alcune note di aggiornamento alla luce del Bilancio di Previsione 2017-2019.

Il DUP costituisce un vero e proprio Piano Programmatico che vuole rendere conto ai cittadini dei programmi dell’Amministrazione per i prossimi tre anni.

Il Documento include un’analisi sulle attuali caratteristiche di Almese: in particolare, da uno studio dei dati comunali si evince che, in controtendenza rispetto al resto della Valle di Susa, Almese è un Comune in aumento demografico. Gli ultimi dati sulla popolazione registrano infatti 6491 abitanti, confermando che Almese, con la sua posizione e i suoi servizi, rappresenta per i suoi cittadini un posto bello e accogliente in cui restare a vivere o in cui trasferirsi.

L’Ente comunale appare sano ed equilibrato, secondo gli indicatori previsti dalla normativa: alto grado di autonomia finanziaria con entrate locali, bassa rigidità di bilancio, incidenza del costo del personale sotto il 20% delle entrate correnti, pressione tributaria sul singolo cittadino di meno di 500 euro, zero indebitamento.

Per migliorare l’efficienza ed i servizi al cittadino sono state assunte due risorse nell’anno 2016, una con concorso in area finanziaria ufficio tributi e una con mobilità interna all’ufficio tecnico lavori pubblici. L’organico del Comune di Almese conta attualmente 19 persone.

Le entrate risultano in diminuzione, un trend calante che dura ormai da anni per tutti i Comuni, indice di una crisi diffusa a livello paese, e che porta inevitabilmente a dei tagli rispetto agli anni passati: sta a noi tagliare efficientando e non togliendo risorse a scuola, sociale, cultura, così come è stato fatto.

Dalla lotta all’evasione fiscale attivata dalla nostra amministrazione, rispetto ai 522.000 euro del 2016, nel 2017 deriveranno circa 245.000 euro, e la prospettiva è di un netto calo per i prossimi anni; il Fondo di Solidarietà Comunale, costituito da fondi trasferiti dallo Stato e che ha sostituito parte dell’incasso IMU e TASI quando sono state esentate le prime case da queste imposte, è in continua diminuzione e, in pochi anni, ha ridotto le entrate tributarie del Comune di Almese di circa 150.000 euro (solo nel 2016 è calato di più di 15.000 euro rispetto all’anno precedente).

Anche il Fondo Crediti DUBBIA ESIGIBILITA’, introdotto dall’anno scorso, va a riduzione delle entrate. E’ calcolato su una media del rapporto tra incassi e accertamenti delle entrate degli ultimi 5 anni e per il 2017 deve essere il 70% di questo rapporto, per passare all’85% nel 2018 e al 100% nel 2019. Si tratta di un fondo che ha modificato in difetto le facoltà dei Comuni di utilizzare le entrate del proprio bilancio, una copertura prudenziale per i tributi annualmente non pagati e quindi non riscossi da Comune, e con cui dobbiamo fare i conti.

Ricchissimo il piano degli investimenti previsti per le opere pubbliche: è di pochi giorni fa la notizia relativa all’accettazione dello sblocco per l’edilizia scolastica di 650.000 euro: una manovra che libera 84.000 euro previsti sul 2017 per completare il quadro economico della scuola primaria di Rivera, per cui saranno utilizzati avanzi degli anni precedenti a valere su questo sblocco per edilizia scolastica. Sarà inoltre sfruttata la possibilità, data dalle regole di finanza pubblica, di applicare avanzi degli anni precedenti per circa 100.000 euro, che verranno investiti in ulteriori opere pubbliche sul territorio.

Le opere previste per il 2017 sono quindi:

  • la realizzazione della scuola primaria di Rivera con antisismica ed efficientamento energetico per 600.000 euro

  • i lavori di messa in sicurezza del territorio lungo il bacino del Messa ( e non solo) per 600.000 euro con fondi Regionali e fondi ATO

  • sistemazioni di alcune frane e disboscamenti, che verranno eseguite direttamente dalla Regione.

Sempre in tema di sicurezza sul territorio, è stato recentemente consegnato all’Amministrazione il nuovo “Piano Di Protezione Civile Aggiornato”, che nelle prossime settimane verrà presentato alle associazioni che si occupano della sicurezza in Almese. E’ stato inoltre dato l’incarico per la redazione del RENDIS, il piano di messa in sicurezza dell’abitato dal rischio alluvione lungo il bacino del torrente Messa, alla luce degli eventi di Novembre. Uno strumento fondamentale per segnalare i pericoli e le criticità alla Regione e chiedere i finanziamenti per l’esecuzione dei lavori necessari per evitare danni in futuro.

Verranno inoltre investiti fondi pubblici in:

  • Rifacimento della Pista di Skate (euro 30.000)

  • Asfaltature: iniziera’ a brevissimo il completamento di Via Avigliana, il completamento di via Granaglie, l’asfaltatura di via Sonetto nella parte alta e in Via delle Industrie nel tratto completamente dissestato, davanti ad aziende primarie di Almese

  • Realizzazione nuovo Parco Giochi di Milanere con giochi inclusivi per tutti i bambini di diverse abilità (euro 45.000)

  • Rifacimento esterno scuola di Milanere con campo sportivo, orto didattico e giochi a pavimento, con pista di educazione stradale/scacchi e settimana (euro 45.000)

  • Incremento del Piano Sicurezza per i cittadini con installazione di altre telecamere (euro 10.000), da installare a Milanere zona Pioppi, Campo Basket Rivera e parcheggio Don Ettore Giorda, zona Parco giochi Via Alma Bertolo, dietro alle scuole Medie.

  • Ristrutturazione ingresso del Cimitero di Almese (euro 15.000)

  • Ritinteggiatura del Centro Sociale di Milanere (euro 5.000)

  • Sostituzione pietre sulle strade del centro di Almese (euro 50.000)

  • Piano regolatore (euro 25.000)

  • Lavori di adeguamento Auditorium, prosecuzione lavori (euro 56.000)

  • Nuove asfaltature (euro 68.000)

  • Installazione tende alla scuola primaria di Milanere (euro 7.000)

  • Sostituzione arredi scolastici per scuola primaria di Milanere (euro 10.000)

Nel caso in cui, nel corso del 2017, si presentassero eventuali ulteriori spazi di manovra, verranno effettuati i seguenti interventi:

  • Area campo pratica MTB a Rivera (euro 30.000)

  • Ristrutturazione alloggio in via San Sebastiano (euro 82.000)

  • Realizzazione orti urbani (euro 25.000)

  • Area Cani zona ecocentro, fronte CIADIT stimati (euro 15.000)

Si comunica inoltre che le aliquote di tutti i tributi rimangono invariate rispetto agli anni precedenti.

Il bilancio di previsione pareggia su 5.451.271,28 euro.