Le ville romane di Almese e Caselette protagoniste della Festa dei Musei

Anche Almese e Caselette partecipano alla Festa dei Musei promossa dal ministero dei beni e delle attività culturali il 2 e 3 luglio. Le due amministrazioni comunali, in collaborazione con la Soprintendenza archeologica del Piemonte, valle di Susa Tesori d’arte, la Fondazione Magnetto, la Finder Spa e l’associazione ArcA, aprono le ville romane che sorgono sui rispettivi territori, nel pomeriggio di sabato 2 luglio.

Per il sito di Caselette si tratta di un debutto. Dalle 17 alle 18,30 verrà, infatti, inaugurato il percorso di visita con la partecipazione del sindaco Pacifico Banchieri e della soprintendente ai beni archeologici del Piemonte Egle Micheletto. Grazie al contributo della Fondazione Magnetto, sono stati realizzati alcuni pannelli che illustrano la storia e le caratteristiche della villa rustica la cui costruzione risale dal periodo che va dalla fine del I a tutto il III secolo d.C. Un’inaugurazione che prelude all’avvio di un programma di visite guidate.

Nelle stesso pomeriggio, visite guidate alla villa romana di Grange di Rivera, in Almese, a cura degli accompagnatori di ArcA. Alle 15 la prima visita si sviluppa attorno al tema “La villa di Almese nel paesaggio antico”, a cura della Soprintendenza. Le successive visite proseguono fino alle 20,30.

Alle 19, degustazione di vini prodotti in vitigni non lontani dalla villa romana e apericena. È infine previsto uno spettacolo di danza messo in scena dall’associazione Okelum, che nel sito archeologico almesino ha già dato vita, con notevole successo, ad alcune rievocazioni storiche.

(comunicato stampa Associazione ArcA)

 

 

VILLE-ROMANE-Giornata---Loc