Riaprono le visite alla Villa Romana e al Ricetto di San Mauro: ecco tutti gli appuntamenti

La Villa Romana e il Ricetto di San Mauro presentano nuovo e ricco programma di iniziative e di visite organizzate. Due realtà, simbolo della storia e della cultura almesina, che ogni anno attraggono turisti provenienti da tutto il territorio.

Villa Romana

Il sito archeologico della Villa Romana di Grange di Rivera rappresenta un’occasione unica per osservare i resti di un insediamento abitativo che sembrerebbe risalire al I secolo d.C.

Grazie al lavoro svolto dal Comune di Almese e l’Associazione ArcA, in collaborazione con la Soprintendenza ai beni archeologici del Piemonte, è possibile compiere un percorso di visita all’interno della villa, situata ai margini dell’insediamento statio ad fines, nei pressi di Drubiaglio, lungo la via delle Gallie. I visitatori saranno guidati dall’ingresso della villa fino alle stanze del piano terreno, dal cortile, lungo il portico per finire in quello che una volta doveva essere un magnifico giardino. I gruppi sono accompagnati da un archeologo e da un gruppo di volontari alla scoperta del sito.

Date di apertura della Villa Romana:

17 Aprile 14,30 – 17,30

01 Maggio 14,00 – 17,30 – Festa della Borgata Grange di Rivera

15 Maggio 14,30 – 17,30

29 Maggio 14,30 – 17,30

12 Giugno 15,00 – 18,00

26 Giugno 15,00 – 18,00

10 Luglio 16,00 – 19,00

24 Luglio 16,00 – 19,00

31 Luglio 16,00 – 19,00

28 Agosto 15,00-18,00

11 Settembre 15,00 – 18,00

18 Settembre 10,00 – 12,30 14,30 – 18,00 – Giornata dell’archeologia

02 Ottobre 14,30 – 17,30

16 Ottobre 14,30 – 17,30

06 Novembre 14,30 – 17,30

Le visite guidate alla Villa Romana durano un’ora e sono gratuite.

Ricetto di San Mauro

Il primo documento riguardante il ricetto risale al 1029, anno in cui il Marchese di Torino Olderico Manfredi dona un terzo dei suoi possedimenti valsusini all’Abbazia di S.Giusto in Susa, inclusa la “curtis” di San Mauro. Tra il 1281 e il 1285 la curtis è trasformata in borgo fortificato, mentre il campanile diventa la torre che ancora oggi è visibile al pubblico e che ne è la parte meglio conservata. Dell’antico campanile, rimane la torre alta 26 metri e suddivisa in sette piani, collegati da una scala sino alla cima da cui si gode di una bella vista panoramica. La torre e il ricetto sono stati oggetto di un intervento di restauro e ristrutturazione completato alla fine del 2006 e sono diventati uno spazio espositivo e sede di eventi culturali.

Date delle visite guidate gratuite con orario 15,00 – 16,00 – 17,00:

24 Aprile – 29 Maggio – 26 Giugno

31 Luglio – 28 Agosto – 25 Settembre – 30 Ottobre – 27 Novembre

Per ulteriori informazioni o per prenotare visite per soli gruppi:

Ufficio Cultura del Comune di Almese: tel. 011.9350201; Fax 011 9350408; e-mail cultura@comune.almese.to.it

Associazione Ar.c.A. e-mail arca.almese@gmail.com

Federazione Italiana Escursionismo: tel. 338.2011184; e-mail info@fiepiemonte.it

Segreteria Piano di Valorizzazione Valle di Susa Tesori di Arte e Cultura Alpina: tel. 0122.622640; e-mail info@vallesusa-tesori.it