PROTOCOLLO PER VALORIZZARE I TESORI ARCHEOLOGICI VALSUSINI

Lunedì 15 giugno 2015 alle ore 18 si terrà ad Almese (To), nella sala consiliare del Comune in via Roma 4, la conferenza stampa di presentazione della firma del protocollo d’intesa stipulato dall’amministrazione almesina insieme a quelle di Avigliana e Caselette e alla Soprintendenza Archeologia del Piemonte per la valorizzazione in rete dei tesori archeologici bassovalsusini: la statio ad fines aviglianese, la villa romana di Grange di Rivera e la villa rustica caselettese, che sorge ai piedi del Musiné.

Sin dal 2010 si svolge, nel mese di settembre, la Giornata del Patrimonio Archeologico promossa dal piano di valorizzazione territoriale “Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina” durante la quale i siti sono aperti e fruibili grazie a visite guidate gratuite; con la firma di questo protocollo d’intesa i tre Comuni coinvolti intendono rimarcare ulteriormente la volontà di proseguire con le azioni integrate finalizzate alla valorizzazione di quella ricca eredità storico – culturale costituita dai siti archeologici presenti sul territorio. L’obiettivo è dunque quello di far sì che queste risorse così preziose possano essere conosciute sempre di più presso il grande pubblico diventando un’ulteriore fonte di attrattività per Avigliana, Almese e Caselette, risultato che vuol essere raggiunto innanzitutto garantendo una maggior continuità delle aperture e organizzando iniziative coordinate.

Informazioni:

Statio ad fines, borgata Malano, Avigliana Comune di Avigliana, tel. 011/9769111 – luisella.ceretta@comune.avigliana.to.it

statio_ad_fines_avigliana

Villa romana, località Grange di Rivera, Almese Comune di Almese, tel. 011/9350201 – Associazione ArcA, arca.almese@gmail.com

villa_romana_almese

Villa romana, località Farchetto, Caselette Comune di Caselette, tel. 011/9688216

villa_rustica_caselette