ORGANALIA 2015 ad Almese con Andrea Macinanti e il Coro Mater Ecclesiae

Omaggio a Marco Enrico Bossi nel 90° della morte ORGANALIA 2015 “Il cammino della Sindone” a ALMESE Interpreti: ANDREA MACINANTI all’organo e il CORO MATER ECCLESIAE diretto da SILVANO BERTOLO

Il 4° concerto di Organalia 2015 “Il cammino della Sindone” si terrà SABATO 16 maggio, alle 21, nella CHIESA parrocchiale della Natività di Maria Vergine a ALMESE (Via Avigliana, 32).

L’appuntamento concertistico è un omaggio all’organista, compositore e didatta MARCO ENRICO BOSSI nel 90° anniversario della sua dipartita, avvenuta in aperto Oceano Atlantico di ritorno dall’America nel 1925.

Alla consolle dell’organo costruito dai Fratelli Ruffatti nel 1971 siederà l’organista bolognese ANDREA MACINANTI, certamente tra i più grandi interpreti di Marco Enrico Bossi del quale ha inciso l’opera omnia.

Il concerto si apre con la Fantaisie op. 64 del 1889 che Bossi dedicò a Cèsar Franck per poi proseguire con l’Ave Maria op. 104 n. 2 del 1890, la Toccata di Concerto op. 118 n. 5 del 1900 e la Legende op. 132 del 1910. L’ultimo brano organistico sarà Fervore, tratto dai Tre Momenti Francescani op. 140 che Bossi scrisse nel 1920.

Ma questo appuntamento sarà completato anche da una presenza vocale, grazie alla partecipazione del Coro Mater Ecclesiae che sotto la direzione di Silvano Bertolo farà ascoltare di Ralph Vaughan Williams The Old Hundred Psalm Tune per coro e organo, Les fleurs et les arbres e Calme des nuits per coro misto a cappella di Camille Saint-Saëns e, per concludere con il botto, Westminster Abbey-Hymn of Glory op. 76, brano per organo e coro, scritto da Marco Enrico Bossi nel 1893. Sarà anche molto interessante udire la celeberrima Danse Macabre di Camille SaintSaëns qui nella trascrizione organistica curata da Marco Enrico Bossi e Edwin Lemare.

L’ingresso è a offerta libera.

Per questo concerto Organalia si avvale del patrocinio di: Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino, Comitato per l’Ostensione della Sindone, Comune di Almese e del Vescovo di Susa.

Con il sostegno di: Fondazione CRT e Fondazione Live Piemonte dal Vivo.