INTERVENTI DI CONTENIMENTO DELLE ZANZARE

Il Comune di Almese inizierà in primavera i trattamenti stagionali per ridurre drasticamente la presenza di zanzare nel territorio Almesino, in particolare nella zona del laghetto di Rivera – Parco Robinson. Le zanzare, tra cui la Culex Pipiens e la zanzara tigre Aedes Albopictus, utilizzano anche la più piccola traccia d’acqua stagnante, tra cui le bottiglie abbandonate ed altri rifiuti.

Per questo motivo, per conseguire un maggior risultato nella lotta contro le zanzare, il Comune di Almese invita tutti i cittadini a svuotare e pulire regolarmente ogni settimana tutti i contenitori dove può esserci ristagno di acqua, tenendo puliti i potenziali focolai nel proprio giardino.

E’ quindi particolarmente utile che ognuno nel suo piccolo ambito contribuisca alla lotta alle zanzare. Intervenire è semplice. Se i cittadini vogliono utilizzare il prodotto larvicida, è consigliato il larvicida con principio attivo bacillus thuringiensis varietà israelensis (Bti). Lo trovate in vendita presso le farmacie, i negozi di orticoltura come AGRISEM ALMESE di Ambrosino, Via Avigliana 10/2 10040 Almese e AGRIMARIO sas di Montabone, Via Viassa 1 10040 Almese ed i Consorzi Agrari.

 

Cosa fare per eliminare le zanzare dal Vostro giardino:

1. Trattare regolarmente (ogni 7 gg.) i tombini e le zone di scolo e ristagno con prodotti larvicidi;

2. Eliminare i piccoli contenitori d’acqua per evitare il ristagno;

3. Non lasciare che l’acqua rimanga nei sottovasi;

4. Pulire le grondaie, le caditoie e le griglie di scolo con regolarità;

5. Svuotare e pulire gli abbeveratoi degli animali una volta la settimana;

6. Coprire le cisterne e tutti i contenitori dove si raccoglie acqua piovana con coperchi o

7. Pulire fontane e vasche ornamentali, eventualmente introducendo pesci rossi (sono

predatori delle larve di zanzara).

Cosa NON fare:

● NON accumulare copertoni e altri contenitori che possono raccogliere acqua stagnante;

● NON lasciare che l’acqua ristagni sui teli utilizzati per coprire cumuli di materiali e

● NON lasciare annaffiatoi e secchi con l’apertura verso l’alto;

● NON lasciare le piscine gonfiabili con acqua per più giorni;

● NON svuotare nei tombini i sottovasi o altri contenitori;

● NON lasciare rifiuti in giro.

 

Approfondimenti:

 

Vademecum per individuare i focolai di zanzara

 

Lotta biologica alle zanzare