Regione Piemonte - Città Metropolitana di Torino

Per agevolare i cittadini nel pagamento delle imposte comunali IMU e TASI, il Comune di Almese ha inviato, in questi giorni, ai cittadini proprietari di immobili una lettera con il conteggio delle imposte elaborato in base a quanto presente nella banca dati del Comune. Ogni proprietario ha infatti ricevuto una lettera di spiegazioni ed in allegato il modello F24 precompilato secondo quanto dovuto per il pagamento entro la scadenza del 16 dicembre 2014.

Questa iniziativa da un lato evita al cittadino l’onere di dover calcolare da solo le imposte o doversi rivolgere ad un professionista, ma dall’altro richiede che tutte le variazioni intervenute sull’immobile vengano comunicate al Comune (es. inagibilità , uso gratuito parenti 1° grado, aree edificabili, ecc.) per evitare che la banca dati non sia aggiornata e si generino calcoli errati e conseguenti importi da pagare sbagliati, trasformando quello che doveva essere un servizio al cittadino in un ulteriore disagio.

Pertanto l’Ufficio Tributi invita tutti i cittadini a verificare che i dati dell’immobile siano corretti e a comunicare eventuali variazioni in modo da permettere l’aggiornamento della banca dati a cura di Fraternità Sistemi alla quale è stato affidato il servizio, con delibera consiliare, in supporto all’Ufficio Tributi.

In caso di discordanza con i dati in possesso del contribuente, non bisogna utilizzare l’ F24 allegato alla lettera ricevuta, ma contattare direttamente il Settore Tributi che provvederà a fornire l’aiuto necessario.

E’ possibile rivolgersi all’Ufficio Tributi del Comune il martedì ed il venerdì dalle ore 9,00 alle ore 11,00. Tel. 011 9350201 int. 2/2 – indirizzo mail: tributi@comune.almese.to.it

In questa sezione è possibile inoltre effettuare il calcolo delle imposte e generare il modello F24 da utilizzare se quello pervenuto risultasse inesatto.

imu1

 

Comune di Almese