Stage di educazione ambientale ad Almese

IMG_8264bis1920Al via la nuova edizione dello stage di educazione ambientale “JoVolontari”, i campi dedicati ragazzi tra i 15 e i 18 anni organizzato dal Comune di Almese in collaborazione con l’AIB e la Soprintendenza ai beni archeologici del Piemonte. Lo stage si inserisce nel progetto “Beni comuni e buone pratiche di cittadinanza” del Piano Locale Giovani della Provincia di Torino.

Quest’anno le richieste hanno superato tutte le aspettative confermando il gradimento dei ragazzi, come già sperimentato nelle edizioni precedenti. Saranno 36 i ragazzi che, a partire dal 26 giugno e per due settimane, sotto la guida dei volontari dell’AIB di Almese, si dedicheranno alla pulizia dei sentieri del territorio. A seguire, il 7 luglio, comincerà il primo dei due turni di campi dedicati all’archeologia. I ragazzi, accompagnati da un archeologo della Soprintendenza si dedicheranno a lavori di scavo, pulizia e piccola manutenzione dell’area archeologica della Villa romana di Grange di Rivera. I ragazzi coinvolti saranno in tutto 65, in netto aumento rispetto alle aspettative. Per fare fronte a tutte le richieste l’Assessorato alla cultura ha dovuto prevedere un aumento dei fondi destinati all’iniziativa per dare la possibilità a tutti i ragazzi di Almese di partecipare.

IMG_8299bis_1920Ma se lo scopo è quello di favorire la conoscenza del proprio territorio, la scoperta delle realtà che si occupano di volontariato e, non ultima, l’opportunità di trascorrere momenti di aggregazione e di formazione, gli stage di educazione ambientale sono anche l’opportunità per entrare in contatto con il concetto di lavoro, seppure in forma simbolica. Infatti ogni settimana i ragazzi riceveranno un buono dal valore di 50 euro che potranno spendere acquistando prodotti presso gli esercizi commerciali di Almese che aderiscono all’iniziativa.

L’esperienza degli stage di educazione ambientale dimostra come, attraverso un’esperienza educativa e formativa destinata ai ragazzi, si possano coinvolgere le realtà del nostro territorio creando una collaborazione positiva e certamente da incrementare.

 

20/06/2014