Regione Piemonte - Città Metropolitana di Torino

Cari concittadini di Almese,
in questi giorni abbiamo scoperto che nel nostro paese non si è mai festeggiata la festa della Repubblica del 2 Giugno e purtroppo i pochi giorni a nostra disposizione dopo le elezioni comunali non ci hanno consentito di preparare una manifestazione degna di noi tutti. Sicuramente per il prossimo anno non ci faremo trovare impreparati, anzi aspettiamo le vostre idee e i vostri suggerimenti per organizzare al meglio sia questa che le altre feste nazionali (certo non manchera’ la Banda Musicale!).
Voglio pero’ condividere con tutti voi il senso di questa festa che ci rimanda al 2 Giugno 1946 quando, con referendum popolare, nasceva la nostra Repubblica. Non credo di poter usare parole migliori di quelle della nostra bellissima Costituzione, che vi dedico; sono tratte dai primi 12 articoli che compongono i Principi fondamentali della Costituzione Italiana:

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

La sovranità appartiene al popolo

 

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

 

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

 

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

 

La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.

 

L’Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali.

 

La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.

 

BUONA FESTA DELLA REPUBBLICA A TUTTI

firma3

Comune di Almese