Entro il 16 giugno pagamento acconto Imu e Tasi

Si avvicina la prima scadenza per il pagamento della Iuc, l’Imposta unica comunale, che si compone di tre tributi: l’Imu, Imposta municipale propria, la Tasi, tassa sui servizi indivisibili destinata alla copertura dei costi dei servizi erogati dal Comune, e la Tari, Tassa sui rifiuti. Entro il 16 giugno va pagato l’acconto dell’Imu e della Tasi, pari alla metà di quanto dovuto.

Sono esenti dal pagamento dell’Imu i possessori dell’abitazione principale escluse le categorie A/1, A/8 e A/9.

 Imu
Aliquote
Abitazione principale e relative pertinenze (Solo categorie A/1, A/8 e A/9) 0,50%
Abitazione principale e relative pertinenze (Escluse categorie A/1, A/8 e A/9) esente
Fabbricati rurali ad uso strumentale esente
Altri immobili 0,90%
Detrazione per abitazione principale € 200

Su questo sito è possibile effettuare il calcolo on line dell’imposta.

La Tasi è dovuta dai proprietari di fabbricati, prime e seconde case. Quando queste ultime sono date in affitto, l’inquilino è tenuto al pagamento del 30% della tassa, mentre il restante 70% è a carico del proprietario.

 Tasi
Aliquote
Abitazione principale e relative pertinenze (Solo categorie A/1, A/8 e A/9) 1 per mille
Abitazione principale e relative pertinenze (Escluse categorie A/1, A/8 e A/9) 2 per mille
Unità immobiliari concesse in uso gratuito a parenti 1° grado 2 per mille
Altri fabbricati 1 per mille
Fabbricati categoria D esenti
Fabbricati rurali strumentali esenti
Uffici (A10) esenti
Negozi (C1) esenti
Terreni esenti

Il versamento deve essere effettuato presso gli sportelli bancari e gli uffici postali, utilizzando esclusivamente il modello F24.

Il Comune precisa che, come previsto dalle norme nazionali, non invierà alcun prestampato compilato e  che quindi i contribuenti dovranno calcolare autonomamente l’ammontare dei tributi (vedi le modalità di compilazione Imu e Tasi).

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’ufficio Tributi.

22/5/2014