Riprendono le visite guidate alla villa romana

villa-romana-2013-32

Riprendono le visite guidate alla villa romana. Un calendario che inizia il 30 marzo e si concluderà il 9 novembre. Il sito archeologico di Grange di Rivera sarà aperto tre volte al mese a maggio e settembre e due negli altri mesi, oltre alle visite fuori calendario in occasione di eventi e manifestazioni che prenderanno vita ad Almese, e quelle delle scuole.

Le visite sono organizzate dal Comune e dall’associazione ArcA, col coordinamento del consigliere Giovanni D’Alessandro, incaricato della valorizzazione del patrimonio archeologico almesino, in collaborazione con la Soprintendenza ai beni archeologici del Piemonte, la Fondazione Magnetto che ha contribuito alla realizzazione del percorso di visita, la Finder e l’associazione “Valle di Susa, tesori d’arte e cultura alpina”, e sono il risultato di una convenzione per il coordinamento degli interventi finalizzati alla valorizzazione e tutela dell’area archeologica della villa romana, sottoscritta da Comune, Fondazione Magnetto e Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici del Piemonte. Ad accogliere i visitatori, i volontari di ArcA guidati dall’archeologo Gabriele Gatti.

Dopo essere entrata a far parte dell’offerta turistica e culturale della valle di Susa, la villa romana sta suscitando l’interesse di visitatori da tutto il Piemonte e non solo. Lo scorso anno sono state oltre mille le presenze. Molte le scuole che hanno visitato il sito archeologico almesino, che è diventato parte di un progetto didattico nazionale.

La novità di quest’anno è rappresentata dai reperti venuti alla luce la scorsa estate durante gli scavi effettuati dai ragazzi che hanno partecipato allo stage di educazione ambientale, coordinati da Gabriele Gatti, nella zona di ingresso della villa, in particolare i resti di una colonna.

La villa, una delle testimonianze più importanti della presenza romana in valle di Susa, la più grande del nord Italia, la cui costruzione risale probabilmente al I sec. d. C., si trova in località Grange di Rivera, a poche centinaia di metri dalla strada provinciale che porta a Milanere.

Per informazioni o prenotazioni delle visite, chiamare l’ufficio cultura del Comune, telefono 011.9350201 int. 5. Email cultura@comune.almese.it o arca.almese@gmail.com.

 

Vedi anche