Concorso sulla sicurezza nei luoghi di lavoro

premio-sicurezza-lavoro-1

Terza edizione del concorso “Non è colpa del destino”, promosso dal Comune di Almese e dall’associazione Sicurlav rivolto agli studenti delle scuole medie della Provincia di Torino, chiamati a presentare progetti sul tema della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro.

Come gli scorsi anni gli studenti potranno elaborare in forma individuale, eventualmente sotto la guida degli insegnanti, proposte che riguardino la prevenzione a sicurezza e la salute negli ambienti di  lavoro, in forma scritta (manifesti promozionali, articoli di taglio giornalistico, fumetti, manuali, opuscoli), oppure in forma multimediale (filmati, pagine Web, Cd Rom, o altre presentazioni su supporto informatico). Il tema dell’edizione 2013 è “Preven Go. Andare verso la prevenzione delle patologie da lavoro”.

Il termine per la presentazione degli elaborati all’ufficio cultura del Comune è il 9 dicembre e verrà assegnato un premio di 250 euro al primo classificato, di 150 euro al secondo e di 100 euro al terzo. Sono previsti premi speciali, della medesima entità, ai migliori progetti presentati dagli studenti dell’Istituto Comprensivo di Almese. La premiazione avverrà prima di Natale durante un’iniziativa organizzata dal Comune di Almese e dall’associazione Sicurlav presso l’Auditorium Cav. Mario Magnetto.

A proporre il concorso, nel 2011, Michele Montrano, ispettore Asl per la sicurezza sui luoghi di lavoro e tra i fondatori dell’associazione Sicurlav, di cui è tesoriere, nonché assessore ad Almese. «La nostra associazione si prefigge di studiare e divulgare la legislazione, i sistemi, i metodi e le tecniche per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di salute nei luoghi di lavoro, contribuendo allo sviluppo, alla diffusione ed alla promozione sociale di queste tematiche. Obiettivi che l’amministrazione comunale di Almese ha fatto propri».

Montrano osserva che questa sensibilizzazione deve partire dalle scuole, come strumento indispensabile per i giovani quando entreranno nel mondo del lavoro. «L’esperienza degli scorsi due anni è stata molto incoraggiante e i ragazzi hanno accolto la sfida con entusiasmo, producendo lavori assai interessanti». Da registrare un crescendo nel numero dei progetti presentati: 18 nel 2011, 82 nel 2013. Anche sulla scorta di questi risultati, il concorso è stato inserito nel catalogo delle attività di promozione alla salute della Asl TO3 per gli studenti delle scuole secondarie di primo grado della Provincia di Torino relativo a progetti sul tema della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro.

9/9/2013